Italiano English
keto light plus

Cittadini


In questa sezione sono raccolti gli incentivi pubblici nazionali e regionali rivolti alle persone fisiche e dedicati all'efficienza energetica negli edifici e alla produzione di energia da fonti rinnovabili. Gli incentivi citati sono solo quelli che hanno completato integralmente il proprio percorso legislativo e sono effettivamente accessibili al momento.

Nuovo Conto Energia 
Knee Active Plus
Crooked knees are gone!
https://www.uia.archi/lt/knee-active-plus-nuomone-apie-magnetine-juosta-ant-kelio/
Il DM 5 luglio 2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 159 del 10 luglio 2012, cosiddetto Quinto Conto Energia, ridefinisce le modalità di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica.
Le modalità di incentivazione previste dal Quinto Conto Energia si applicano a partire dal 27 agosto 2012, ovvero decorsi 45 giorni solari dalla data di pubblicazione della deliberazione con cui l’Autorità per l’energia elettrica e il gas (AEEG) ha determinato, su indicazione del GSE, il raggiungimento di un costo indicativo cumulato annuo degli incentivi pari a 6 miliardi di euro(Deliberazione AEEG 12 luglio 2012, 292/2012/r/efr).
Il Quinto Conto Energia cessa di applicarsi decorsi 30 giorni solari dalla data in cui si raggiungerà un costo indicativo cumulato degli incentivi di 6,7 miliardi di euro l’anno (comprensivo dei costi impegnati dagli impianti iscritti in posizione utile nei Registri), che sarà comunicata dall’AEEG - sulla base degli elementi forniti dal GSE attraverso il proprio Contatore fotovoltaico - con un’apposita deliberazione.
 
Il Quarto Conto energia continua ad applicarsi:
  • ai “piccoli impianti” fotovoltaici, agli impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative e agli impianti a concentrazione che entrano in esercizio prima del 27 agosto 2012
  • ai “grandi impianti” iscritti in posizione utile nei Registri e che producono la certificazione di fine lavori entro 7 mesi (o 9 mesi per impianti di potenza superiore a 1 MW) dalla pubblicazione della relativa graduatoria
  • agli impianti realizzati sugli edifici pubblici e su aree delle Amministrazioni Pubbliche, che entrano in esercizio entro il 31 dicembre 2012.
 
Le tariffe incentivanti del Quinto Conto Energia sono riconosciute alle seguenti tipologie tecnologiche: 
  • impianti fotovoltaici, suddivisi per tipologie installative (art.7 DM 5 luglio 2012);
  • impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative (art.8);
  • impianti fotovoltaici a concentrazione (art.9);
Gli interventi ammessi per richiedere le tariffe incentivanti sono quelli di nuova costruzione, rifacimento totale o potenziamento, così come definiti dal Decreto. 
Per beneficiare delle tariffe incentivanti è necessario che gli impianti fotovoltaici rispettino i requisiti descritti negli articoli 7, 8 e 9 del DM 05/07/12 e specificati nelle Regole Applicative per l’iscrizione al Registro e per il riconoscimento delle tariffe incentivanti.

Detrazione del 55% per riqualificazioni energetiche degli edifici 
E' una detrazione d'imposta IRPEF o IRES di cui possono usufruire cittadini e imprese che riqualifichino edifici esistenti installando su di essi impianti solari termici, sostituendo impianti di climatizzazione con impianti dotati di caldaie a condensazione o scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore (novità 2012), pompe di calore ad alta efficienza o impianti geotermici a bassa entalpia. Ha diritto alla detrazione anche chi aumenti l'isolamento termico della propria abitazione sostituendo finestre e infissi con analoghe componenti a bassa trasmittanza, isolando termicamente muri, tetti e/o pavimenti.
Per chi decida di abbattere il fabbisogno energetico del proprio appartamento al di sotto di determinati limiti quantitativi è poi possibile usufruire della detrazione integrando le tecnologie già citate con altre differenti, quali, ad esempio, gli impianti a biomassa legnosa.
Per le spese sostenute nel corso dell'anno solare 2012 la detrazione deve essere ripartita obbligatoriamente su dieci rate annuali di pari importo, i massimali sono differenziati a seconda del tipo di intervento e sono reperibili nella guida sottostante.
ATTENZIONE: nel caso si effettuino interventi di riqualificazione energetica che non rispettino i requisiti prestazionali richiesti dalla detrazione IRPEF / IRES del 55% è possibile, in alternativa e per le sole persone fisiche, fruire della Detrazione IRPEF del 50% dedicata alle ristrutturazioni edilizie che resterà in vigore, con l'attuale aliquota, fino al 30/06/2020.
Scarica la guida per le detrazioni fiscali GUIDA 
Dove reperire informazioni approfondite: sito web ENEA dedicato alla detrazione del 55% per riqualificazioni energetiche
 
Certificati Verdi e Tariffa Onnicomprensiva
I certificati verdi sono titoli commerciabili nella borsa elettrica o attraverso accordi bilaterali che hanno lo scopo di finanziare la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Ad acquistarli sono i produttori e gli importatori di energia elettrica da fonti non rinnovabili, che hanno l'obbligo di immettere in rete una percentuale di energia rinnovabile, crescente di anno in anno, cui possono ottemperare anche con il possesso dei Certificati Verdi (CV). I titoli vengono rilasciati ai produttori di energia elettrica da fonte rinnovabile (qualificati IAFR) dall'ente GSE (Gestore dei Servizi Elettrici), sulla base della produzione annua e su richiesta del proprietario dell'impianto. Per gli impianti entrati in esercizio in data successiva al 31/12/2020 vengono rilasciati per una durata di 15 anni. La Legge finanziaria 2008 stabilisce che gli impianti entrati in esercizio in data successiva al 31 dicembre 2008, hanno diritto di accesso ai CV a condizione che i medesimi non beneficino di altri incentivi pubblici di natura nazionale, regionale, locale o comunitaria in conto energia, in conto capitale o in conto interessi con capitalizzazione anticipata. Non è possibile richiedere i CV per gli impianti fotovoltaici.
Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito del GSE e quello del
GME
 
La Tariffa Onnicomprensiva è una tariffa incentivante che può essere erogata, in alternativa ai Certificati Verdi e su richiesta del produttore, per gli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili che siano entrati in esercizio in data successiva al 31 dicembre 2007, di potenza nominale media annua non superiore ad 1 MW, e 0,2 MW per gli impianti eolici. L'entità della Tariffa, che viene erogata per ogni kWh immesso nella rete elettrica, per una durata di 15 anni, dall'ente GSE (Gestore dei Servizi Elettrici) è variabile a seconda della fonte. Non è possibile richiedere la TO per gli impianti fotovoltaici.
Per maggiori informazioni delibera ARG/elt 1/09





Effettuando la registrazione, potrai scaricare gratuitamente i documenti contenuti nel sito

Via Corte d'Appello 16, 10122 Torino - Tel: +39 - 011-01132580 - Fax: +39 - 011- 01132585
P.IVA: 07622530017 - fondazione@torinosmartcity.it - Credits